20 ottobre 2021 ore 15:23

Meteo e CAMBIAMENTO CLIMATICO, chi paga per i DISASTRI ambientali? Anche le assicurazioni iniziano a fare marcia indietro

Le alluvioni della Germania del mese di luglio 2021

Un disastro ambientale causato dal cambiamento climatico può essere ritenuto occasionale? C'è un interrogativo che si stanno ponendo ormai da anni le compagnie assicuratrici chiamate sempre più spesso a rimborsare i danni causati dal maltempo. Se un evento climatico estremo diventa più frequente, quanto conviene alle assicurazioni fornire una copertura per i danni? Può sembrare un problema secondario ma non lo è, se una parte dei costi ricade sui governi centrali e regionali, una larga fetta spetta infatti alle assicurazioni

Sono cifre molto elevate, pensate che uno studio ha stabilito che dal 1995 al 2017 nella sola UE i danni causati dal maltempo sono stati pari a 77 miliardi di Euro. Ad essere più colpite in termini economici sono state l'Europa centrale, orientale e sud-orientale e l'Italia è tra le più coinvolte assieme alla Germania. Solo tra Luglio e Ottobre 2021 con le alluvioni in Westfalia, le grandinate sul Nord Italia, i tornado in Veneto, le piogge e le alluvioni nella regione di Madrid, gli accumuli di pioggia epocali sulla Liguria si superano abbondantemente i 15 miliardi di euro di danni, di cui solo 10 miliardi in Germania con ben 188 vittime in totale.

Quanto e chi dovrà pagare in futuro per i danni derivanti dal cambiamento climatico? Tra gli organi costituiti si rischia di iniziare un pericoloso scaricabarile e la situazione economica potrebbe diventare persino peggiore di quella ambientale.